Tale Ciccio

Una volta per capriccio un criceto un po’ arrabbiato

di dividere la gabbia con un tale troppo spiccio

ha studiato la vendetta per non essere da meno

e gli ha detto: senti, Ciccio! Come vuoi che ti convinca

che se vieni a casa mia non puoi essere il padrone?

Se vuoi l’acqua la divido ma il mangime all’occasione

io per primo senti bene, me lo mangio in un boccone

Tale Ciccio autenticato, se l’è presa poco male

ma restava di vedere qualche cosa di inusuale

Il criceto nella notte, quatto quatto lavorava

e tirava la cordina per traverso nella gabbia

Al mattino tutto arzillo bussò all’aria per chiamarlo

e gli disse più tranquillo: ‘giorno Ciccio! Come butta?

Tale Ciccio aprì la porta per guardare da vicino

e rispose con mestizia: ‘giorno a te, caro inquilino!

criceto

-Norma-

Tale Ciccioultima modifica: 2015-10-07T07:00:25+00:00da NORMAGIUMELLI

Questo elemento è stato repostato da

  • Avatar di anon1ma

Comments are closed.