Come aria per respirare

– Un euro e settantacinque centesimi – Aveva detto la cassiera, e lei aveva cercato gli

spiccioli nella tasca della borsa; li teneva sempre lì, ma quel giorno la tasca interna era vuota,

aveva sentito la mano scivolare lungo il tessuto sintetico, dapprima morbida e decisa e subito

dopo rigida e ansiosa … un po’ come faceva il suo cuore ogni volta che pensava a Lui …

poteva esistere un pensiero morbido? Il suo lo era di sicuro e scivolava deciso dentro

il sorriso che riusciva a rirtrovare socchiudendo giusto un poco gli occhi. Anche quel

giorno le era successo, quando aveva ritirato la mano senza spiccioli e si era ritrovata di fronte

il viso lentigginoso della cassiera. E un viso … poteva essere ruvido? Senza averlo mai sfiorato?

Lei era certa che “la donna degli scontrini” lo avesse! Così si era limitata a riportare

ciò che aveva acquistato nello scafale e nel punto esatto dove lo aveva preso

e ad uscire dal supermercato leggera, così come vi era entrata. Le succedeva più o meno

quattro volte su due!! Non se la prendeva mai e con chi doveva prendersela?

Era uscita dal negozio e si era tenuta il brontolio nello stomaco. L’auto, una panda con più

adesivi che vernice, sembrava essersi dissolta nel nulla … ma no! Non poteva aver perso anche

l’auto, sarebbe stato troppo! Le era successo di credere di essersi messa al volante dell’auto

di qualcun altro, una volta, era vero … quando appena entrata e messasi a sedere aveva visto

proprio di fianco, un’auto identica alla sua (la vedeva dalla parte senza adesivi);

ma non aveva perso l’auto … non poteva vederla … perchè davanti c’era Lui, in piedi che la

aspettava con un sacchetto in mano, gli spiccioli dall’altra e la cosa più incredibile che avesse

mai visto. Come poteva un uomo camminare tranquillamente per strada, mettersi davanti ad

un’auto ad aspettare e portare, insieme, tutta la Dolcezza dell’Amore? Ogni volta lei se lo

chiedeva … e ogni volta si rispondeva … appena la toccava, appena Lui la abbracciava.

Non aveva peso, non pesava la Dolcezza per chi la indossava come ti indossa l’Amore

Come Aria

Per

Respirare

==============

-Norma-

Come aria per respirareultima modifica: 2016-04-11T07:19:23+00:00da NORMAGIUMELLI
Reposta per primo quest’articolo

Comments are closed.